Snow Dragon

in collaboration with Giovanni Bonotto

Tapestry, recycled plastic (60%) and natural yarns (40%)

230 x 184 cm

2019

Edition of 3

 

Snow Dragon is the name of one of the ice-breaking ships that China has designed to navigate in the so-called ‘silk road’, the new trade route that is emerging in the Arctic with the melting of glaciers, and that sees strong commercial interests and mining mainly between China and Iceland.
This route will shorten the navigation journey by 15 days compared to the traditional passage through the Suez Canal. With this project Mazzi continues a reflection born after a residence in Iceland held in 2018, analyzing the impact that climate change causes at geopolitical, as well as geological, level.

Snow Dragon è il nome di una delle navi spacca-ghiaccio che la Cina ha progettato per navigare nella cosiddetta ‘via polare della seta’, la nuova rotta commerciale che si sta delineando in Artico con lo scioglimento dei ghiacciai, e che vede forti interessi commerciali ed estrattivi soprattutto tra Cina e Islanda. Questa rotta accorcerà di 15 giorni il tragitto di navigazione rispetto al tradizionale passaggio attraverso il canale di Suez. Con questo progetto intendo continuare una riflessione nata a seguito di una residenza in Islanda svoltasi nel 2018, analizzando l’impatto che il cambiamento climatico provoca a livello geopolitico, oltre che geologico.