Mass age, message, mess age (Elica 2018)

Workshop for 20 employees, stencil on wall, two alluminium and iron installations

2018

 

The artwork is based on a previous research the I made in 2015.
This time, the workshop was held in Fabriano inside Elica’s company together with Diego Agostini (a trainer specialised in management training from the company Committment), working with 20 Elica employees, who had been asked by the artist to select words taken from everyday management jargon. The aim was to draft a glossary to be used in a specifically modified version of the game of Chinese whispers, thereby providing a practical example of the interruptions and distractions that can occur when a message is to be transmitted from a sender to a recipient. The participants created devices aimed at facilitating or encouraging verbal communication by assembling original, albeit functional objects with materials typical of the production of Elica.
The objects and words were used to produce an environmental installation entitled Mass age, message, mess age (Elica 2018), a sculpture composed of two cast aluminium elements, namely the sum of the ten communication devices produced during the training activity, and a wall painting containing the words selected and ‘played with’ during the game of Chinese whispers.

 

L’opera si basa su una precedente ricerca condotta nel 2015.
Questa volta il workshop si è tenuto a Fabriano all’interno dell’azienda Elica dove, insieme a Diego Agostini (trainer specializzato in formazione manageriale della società Commitment) ho chiesto a 20 dipendenti di lavorare sull’individuazione di parole tratte dal linguaggio manageriale di uso quotidiano. Lo scopo era quello di creare un glossario da utilizzare per una versione appositamente modificata del gioco del telefono senza fili, dando un esempio pratico delle condizioni di interruzione e distrazione in cui un messaggio può incorrere quando deve passare dal mittente al destinatario. I partecipanti hanno creato dei dispositivi per facilitare o intralciare la comunicazione verbale, utilizzando l’assemblaggio, creativo ma funzionale, di oggetti costruiti con i materiali che caratterizzano la produzione di Elica. Oggetti e parole sono confluiti in un’installazione ambientale dal titolo Mass age, message, mess age (Elica 2018): una scultura composta da due elementi fusi in alluminio, sintesi dei dieci dispositivi di comunicazione prodotti durante l’attività di formazione, e un murales che riporta le parole selezionate e “giocate” durante la performance del telefono senza fili.